Fotografia


Martha Micali

Sono una fotografa siciliana, da qualche anno trapiantata a Roma. Qui ho il mio studio, un bellissimo loft in stile parigino sulla sempre allagata Via Tiburtina, che condivido con altri fotografi. Dopo una laurea triennale al Dams e un master in Fotografia All’Istituto Europeo di Design di Roma ho elaborato il mio primo progetto fotografico coerente e unitario: Nothing Out, una raccolta di circa 30 nudi ambientati in uno spazio di vita del soggetto, con la tematica di base dell’isolamento ricercato volontariamente. Lavoro come fotografa di moda, di interni, e di still-life, ma la mia predisposizione si esprime al meglio nella fotografia fine-art. Da anni dico di voler riuscire a leggere un libro che non sia un saggio sulla fotografia, non riuscendoci. Mi nutrirei esclusivamente di pesce prelibato. Amo le persone empatiche e gioiose. Amo la musica, altra mia grande passione dopo la fotografia, per questo e per vari altri motivi mi sono ritrovata a cantare nei Boo Daci’s, un gruppo reggae. Scrivo poesie. Sogno di tornare in Sicilia in veneranda età dopo molti viaggi e molte cose fatte e persone conosciute. 

  Ideatrice · Referente Fotografia · Fotografa

 

Ideatrice · Referente Fotografia · Fotografa


  Referente Fotografia · Fotografa

 

Referente Fotografia · Fotografa

Lucia Foti

Sono nata a Marzo del 1992 a Messina. Diplomata al liceo classico, attualmente studio Giurisprudenza, anche se la mia propensione verso tutto ciò che è Arte mi accompagna da quando ero bambina. Ecco perchè riconosco nel mio carattere una sorta di dualità: una contrapposizione fra concretezza e astrattezza, avere i piedi per terra ma anche la testa per aria! Ho sempre disegnato e nel tempo ho sperimentato anche la pittura. Questa sensibilità verso l'immagine mi ha avvicinata alla fotografia. Sono le mie più grandi passioni. Principalmente adoro i ritratti, mi piace catturare l'essenza dei volti, sia nel disegno che nelle foto. Negli ultimi anni ho partecipato a due mostre fotografiche a Messina. La musica è parte fondamentale della mia vita, dal jazz, blues, funk, al rap, reggae, trip hop e tanto altro. Grazie ad essa la maggior parte delle volte trovo ispirazione. Amo tutto ciò che è "retrò",musica, poesia, cinema: credo fortemente di provenire da un'altra epoca! Partecipare a questo progetto è stimolante, è bello conoscere persone sempre nuove con le quali confrontarsi, condividere ed unire le proprie passioni per creare "bellezza", il prodotto finale che tutti noi vogliamo raggiungere.


Gloria Di Bella

Sono nata nel Gennaio del 1992 a Messina, in Sicilia. Diplomata all’istituto d’Arte ho continuato i miei studi al D.A.M.S. nel settore Cinema e Fotografia in rotta verso la laurea. Da sempre amante del disegno ho sviluppato e praticato anche pittura e fotografia; Cerco sempre di tradurre attraverso le mani tutto ciò che la mia mente immagina, percepisce e crea. Ma se l’arte fosse una donna, non potrei amarne solo un braccio. L’amo tutta. Gran parte del mio cuore è stata rapita dalla musica, una costante del mio quotidiano. I libri che mi hanno accompagnato nell’ultimo periodo sono Il dito e la Luna di Alejandro Jodorowsky, La Camera Chiara di Roland Barthes e Le intermittenze della Morte di Josè Saramago! Ho lavorato come illustratrice e fotografa, specie per gruppi musicali emergenti. La maggior parte dei miei dipinti sono diventati regali. Adoro il jazz, la bossa nova ed il funk!! Mangiare pesce, pitturarmi la faccia, passeggiare in solitaria, guardare i gatti e fumare, ma soprattutto collaborare con gente piena di voglia di fare, che si lascia contaminare dalla meravigliosa follia del prossimo. Sono qui per contagiarvi tutti!!

Ciò di cui abbiamo bisogno è avere più persone specializzate nell’impossibile.
— Theodore Roethke
  Referente Fotografia · Fotografa

 

Referente Fotografia · Fotografa

 

Scrittura


Andrea Cafarella

Vengo da Messina, Sicilia. Laureato in DAMS all'Università degli studi di Messina, precisamente in Musica e Spettacolo. Ho studiato anche alla Sorbonne Nouvelle di Parigi grazie al programma Erasmus. Adesso sto lavorando come assistente e studiando alla Virginia Commonwealth University (Richmond, VA, US) all'interno del programma ATLANTIS, un Master in Cinema e lingue che si svolge a Cordoba, Messina e Richmond. Ho recitato e scritto per lo spettacolo teatrale "Sotto la panca" e ho lavorato con la compagnia "Il Castello di Sancio Panza" come assistente alla regia in diversi spettacoli. Sono un rapper (Barbo a.k.a. Mr B.O. - Livello 0 crew) performando il palco e producendo canzoni e video mi sono fatto conoscere un po' in giro. Scrivo poesia e narrativa, e sono stato pubblicato in alcune riviste, siti internet e blog (Uomonuovo, Lahar Magazine, ecc...) la mia più grande passione è lo storytelling in ogni sua forma e la poesia. Amo la black music, viaggiare, la narrativa fantasy e giocare di ruolo, ogni tanto. Ideatore di #SS, a vostra completa disposizione.

  Ideatore  · Editor · Scrittore

 

Ideatore  · Editor · Scrittore

E io starò ancora qui, nella mia vita minerale, in compagnia delle parole.
— Giorgio Vasta

Editor · Scrittore

Editor · Scrittore

Scrivi da ubriaco, correggi da sobrio
— Ernest Hemingway

Antonio Potenza

Sono nato a Galatina, in provincia di Lecce, nel 1993. Ho conseguito una laurea triennale il Scienze della Comunicazione presso l'Unisalento con una tesi sui processi narrativi crossmediali. Adesso frequento il primo anno della specialistica in Editoria e Scrittura presso l'università Sapienza di Roma. A partire dalla mia infanzia necessito di scrivere e l'ho sempre fatto, creando mondi, storie, personaggi, confondendomi con loro, andando a vivere nei loro castelli incantati, tra le loro foreste magiche, e adesso maturando ho assorbito i loro problemi, i loro disagi, le loro paure e le loro turbe mentali. O forse i miei personaggi sono proprio le mie turbe. Chissà. Ho partecipato a vari concorsi trai quali ho avuto l'onere di arrivare tra i dieci finalisti per la 3° Edizione di "Fuori dal Cassetto, ottenendo la pubblicazione nel tomo "Racconti di viaggio...dove eravamo rimasti", e di vincere il premio alla critica ACLI nella 4° Edizione con la conseguente pubblicazione nel libricino "Racconti in punta di penna". Ho vinto la sezione giovani del Premio Internazionale del Galateo e sono stato selezionato per la stesura del libro artistico-collettivo da Wu Ming e l'associazione MovingLandscape. Sono innamorato di tutto ciò che è narrazione e cerco di capirne il senso, adoro gli Alt-J, Angus & Julia Stone e i Daughter, credo che il mare sia molto più di ciò che vediamo e prenderei a schiaffi Pasolini, i fanatici di ogni idea politica (e non) e i lettori di Fabio volo. L'ultimo libro che ho letto? "Dalle Rovine" di Luciano Funetta.


Federica Di Mattia

Sono nata a Messina nel 1991. Quattro anni fa mi sono trasferita a Pisa per studiare Lettere, e sono rimasta qui anche dopo la laurea per specializzarmi in Linguistica. Per motivi di studio ho vissuto anche a Córdoba, lo scorso anno.A sei anni ho imparato a suonare la chitarra, a undici il pianoforte, poi ho studiato canto e recitazione teatrale e poi mi sono appassionata alla storia dell’arte e alle lingue morte; ho iniziato a viaggiare, privilegiando i luoghi distanti dalle grandi capitali, e a leggere per scrivere di quello che avevo letto. E alla fine mi sono innamorata di quello che studio, letteralmente: il linguaggio è la più variegata delle creazioni del nostro intelletto, infinitamente quanto spontaneamente complessa, ma unificante perché posseduta da ogni essere umano in modo del tutto innato e naturale. Credo che il tempo e le energie individuali siano risorse limitate, e che, pertanto, meritino di essere spese in modo produttivo e benefico; ma ho imparato che sprecarne un po’, ogni tanto, mi aiuta a ristabilire equilibri altrimenti incerti.L’ultimo libro che ho letto è Nudi e Crudi di A. Bennett. Da anni i miei insuperabili sono García Márquez e Calvino.

  Redattrice

 

Redattrice


  Redattrice

 

Redattrice

Il mondo è come un palloncino pieno di cose che non si vedono. Per questo voglio aprire il mio cuore a tutto e non soltanto agli esseri umani.
— Banana Yoshimoto

Francesca Germanà

Sono nata a Messina 24 anni fa nell’estate del 1991. Dopo aver conseguito il diploma classico, ho iniziato un movimentato percorso che mi ha portata prima a Milano per frequentare la facoltà di Scienze Umanistiche, poi, una volta laureata,  a Pisa per studiare editoria elettronica, ed oggi ritorno nuovamente a Milano per mettere in pratica quanto appreso, lavorando in uno studio editoriale. Ho due passioni, la lettura ed il teatro, la prima la pratico con costanza e dedizione sin da quando all’età di 7 anni lessi Lo Stralisco di Roberto Piumini e me ne innamorai. Delle volte leggere per me è quasi un bisogno, delle altre, invece, un piacere allo stato puro. Per quel che riguarda il teatro, è un amore nato al liceo, al momento mi diletto nell’Improvvisazione teatrale, con che risultati non sono in grado di dirlo, ai posteri l’ardua sentenza. Negli anni ho tentato di approcciarmi a diversi sport, poi ho gettato la spugna e ho capito che dalla vita non si può avere tutto. Amo guardarmi intorno, sempre, incontrare lo sguardo della gente, conoscerla, confrontarmi con le abitudini ed i pensieri altrui, ma ho un  grande sogno, poter tornare nella mia isola prima o poi, magari aprire una libreria con una finestra sullo stretto, in cui la gente e gli amici possano sentirsi davvero a casa. Ultimo libro (ri)letto, Le Cosmicomiche di Calvino, quello attualmente sul comodino Q del collettivo Wu Ming.

 

Traduzione


Gaia Blandina

Sono nata a Messina, in Sicilia nel 1991. Al momento frequento il secondo anno della triennale del dipartimento di musica del University of York, in Inghilterra. Sono principalmente una violoncellista, ma suono anche la viola da gamba, a volte il basso elettrico e canto.  Suono in molte orchestre e in ensemble di musica da camera; studio soprattutto musica contemporanea e teatro musicale. Sono anche un'appassionata di lingue straniere, ho studiato inglese e spagnolo e credo fermamente che le parole, le lingue e la musica siano fortemente collegate tra loro. Suono e canto anche in un gruppo acustico folk che si chiama Sur, fondato a York con l'intento di produrre canzoni originali e di esplorare la bellezza delle imperfezioni. Insieme alla mia amica Uma Bunnag Blacker organizzo una residenza annuale in Sicilia per musicisti e compositori con l'intento di esplorare il ruolo dell'improvvisazione nella musica contemporanea. Mi piace viaggiare, andare al cinema e vedere concerti, dipingere con gli acquerelli e fare dolci. Gli ultimi libri che ho letto sono A Dio Spiacendo di Shalom Auslander, Afrodita di Isabel Allende, Momo di Michael Ende e The Dubliners di James Joyce. Traduco in inglese le storie pubblicate da Sundays Storytelling e sarei felice di ricevere qualunque tipo di aiuto o suggerimento.

  Ideatrice · Editor Musicale · Traduttrice (Inglese)

 

Ideatrice · Editor Musicale · Traduttrice (Inglese)


  Referente Traduzioni · Traduttrice (Inglese e Spagnolo)

 

Referente Traduzioni · Traduttrice (Inglese e Spagnolo)

Vivere è una delle cose più rare al mondo. La maggior parte delle persone esiste e basta.
— Oscar Wilde

Alessandra Lo Duca

Sono nata a Messina, Sicilia, dove mi sono laureata in Lingue straniere e Letterature. Quindi mi sono trasferita a Padova, nel nord Italia dove mi sono laureata in Lingue Moderne per la cooperazione e la comunicazione Internazionale. Per realizzare la mia tesi ho sottotitolato un film Spagnolo Il labirinto del Fauno. Ora sto lavorando come volontaria per il "Servizio Civile Nazionale" nel servizio di Orientamento per l'Università di Padova. Collaboro con un sito internet che si occupa di sottotitolare serie TV e Film, chiamato Subspedia. Mi piacciono i libri e la musica, ma la cosa che amo di più è la mia Isola, dove torno spesso, per ritrovare la mia famiglia e i miei amici. Viaggio anche un sacco con i miei amici. Adesso sto leggendo un libro spagnolo El Lobo, ed ho recentemente cominciato a leggere i libri di Idelfonso Falcones. Il mio scrittore preferito è sempre stato Oscar Wilde; negli ultimi anni ho cominciato ad apprezzare le storie del formidabile scrittore Italiano Stefano Benni. Uno dei miei sogni è lavorare nell'ambito della traduzione audiovisuale e tradurre un libro per intero con le mie mani.

 


Cecilia Moraci

Sono nata durante l’inverno del 1993. Da quando ero bambina ho sempre avuto due principali interessi: arte e lingue. Per questo motivo ho partecipato ad un corso doposcuola di pittura e arti visive. Allo stesso tempo ho studiato per migliorare il mio Inglese, facendo alcune esperienze all’estero (Dublino, Edimburgo). Fin da bambina ho sempre sognato di trasferirmi a Roma e il mio sogno è diventato realtà nel 2011, quando mi sono iscritta al corso di laurea triennale in “Lingue e Mediazione Linguistico-Culturale”. Dal 2011 studio lingua Russa e Inglese all’Università. Grazie a una borsa di studio ho avuto l’opportunità di migliorare la mia abilità nell’uso della lingua Russa, studiando per tre mesi a Mosca nell’Autunno 2013. Vorrei lavorare con le lingue, come traduttrice o guida turistica. Nel tempo libero mi piace fare lunghe passeggiate, accompagnata dalla mia macchina fotografica. Leggo cosi tanto che ormai sono una sorta di topo di biblioteca, ho libri anche nel mio armadio. Non ho un autore preferito ma mi piace moltissimo la letteratura Russa, in particolare, Dostoevskij (Che chiamo “Zio Fedor”), e poesia (Montale, Eliot e Baudelaire).

  Referente Traduzioni · Traduttrice (Inglese e Russo)

 

Referente Traduzioni · Traduttrice (Inglese e Russo)

Io non amo la gente perfetta, quelli che non sono mai caduti, non hanno inciampato. La loro è una virtù spenta, di poco valore. A loro non si è svelata la bellezza della vita.
— B. Pasternak – Dottor Zivago

  Traduttrice (Polacco)

 

Traduttrice (Polacco)

La giovinezza non consiste nel cambiare continuamente opinioni e nella mutevolezza dei sentimenti, ma nel provare quotidianamente, a contatto con la vita, la forza e la tenacia di quelle idee e di quei sentimenti.
— Jean-Paul Sartre

Angelika Piromalli

Sono nata a Messina, in Sicilia nel 1996 ed attualmente vivo nella stessa città per concludere gli studi liceali classici. Metà sangue italiano e metà polacco dal lato della madre, sin dall’infanzia ho viaggiato ed acquisito il mio spirito esplorativo. Il mio sogno è spostarmi qua e là in giro per il mondo alla ricerca di meraviglie che questo pianeta nasconde. Oltre alla Polonia, ormai seconda casa, non mi spavento del nuovo e ho accettato la sfida di lavorare per tutta un’estate in una delle isole sperdute dell’arcipelago Lofoten in Norvegia e precisamente a Reine, un villaggio che sembra uscire direttamente da un libro fantasy. Ma i miei interessi spaziano dall’architettura all’arte in generale, considerate espressioni dell’anima: non mi basta un foglio perché necessito di un intero muro bianco della mia camera per condividere i miei pensieri. Amo la musica e non trascuro neanche film e libri: ultimamente ha letto Il Simposio di Platone, Il Muro di Sartre e Il Signore delle mosche di William Golding. Per la prima volta mi cimento nella traduzione in polacco per Sundays Storytelling e spero di continuare anche nel tempo libero


Marialaura Calogero

Sono siciliana, ma anche del mondo. Sono nata a Messina nel Settembre del 1991. A diciotto anni ho lasciato la mia città per iniziare gli studi al Politecnico di Milano, facoltà di Architettura Civile. Nel 2013 mi sono trasferita a Madrid, dove ho frequentato alla Universidad Camilo José Cela, grazie al progetto Erasmus, l’ultimo anno del mio corso di studi. Questa esperienza ha risvegliato in me molti stimoli sopiti, dalla passione per le lingue a quella per i lavori pratici; e nello specifico la lavorazione del legno. Ho preparato la mia tesi di laurea a Torino, dove tuttora vivo. In questa città ho preso parte ad un corso teorico sul bambù come elemento da costruzione, iniziato a jogar capoeira e preso confidenza con il mio piccolo ukulele. Sono tutte attività che ho intenzione di portare avanti con la massima determinazione e, chiaramente, passione. Amo viaggiare, e ancor meglio viaggiare con poco. Le mie ultime due esperienze nella Valle degli Elfi e a Cuba mi hanno insegnato l’estrema potenza della semplicità e come la ricchezza non debba essere misurata in consumi, ma in valori.

Quante strade deve percorrere un uomo prima di chiamarlo uomo?
— Bob Dylan
  Traduttrice (Spagnolo)

 

Traduttrice (Spagnolo)


  Traduttore (Inglese e Spagnolo)

 

Traduttore (Inglese e Spagnolo)

Le mente calme, non possono essere perplesse o spaventate, ma proseguono nella fortuna o nella sfortuna al proprio ritmo privato, come un orologio durante un temporale.
— Robert Luis Stevenson

Venancio Sanchez Rodriguez

Vengo da Calamonte, una piccola città dell’Extremadura, in Spagna. Ho vissuto per più di dieci anni a Caceres, la mia seconda casa, e lì mi sono laureato in Filologia Inglese, per poi prendere un diploma di master in Insegnamento della Scuola Secondaria. Dopo aver lavorato per due anni in una scuola di lingue come insegnante di inglese, ho iniziato una nuova avventura, l’Atlantis Program (una laurea magistrale in Cinema e Linguaggio), che mi ha dato l’opportunità di vivere in tre bellissime città: Cordoba (Spagna), Messina (Sicilia, Italia) e Richmond (USA). Adesso sto lavorando come insegnante in una scuola secondaria, in Extremadura. Quando la pigrizia non si impossessa di me, passo ore a leggere, ascoltare musica, guardare film, giocare a basket o a calcio, e a scrivere. Da quando ero piccolo, ho sempre avuto una passione per i libri, anche se per un po’ di tempo ci siamo separati; per questo amo scrivere e creare nuove storie. Tra una cose e l’altra leggo “Wallander Saga” di Henning Mankell, e sto recuperando i classici della letteratura universale. 


Amparo Guerrero Gerbolès

 

Nata a Cordoba e cresciuta a Buenos Aires, mi sono trasferita a Parma nell’aprile del 2005. Fino ad ora, ho vissuto quasi metà della mia vita in Italia, ed è per questo che spesso mi faccio delle domande sull’identità e l’appartenenza, che derivano dalla mia condizione di limbo.

Quando non sono persa nei miei pensieri,  sono una studentessa a tempo pieno e un atleta, che ama stare all’aria aperta, raccogliendo ricordi e impressioni; recentemente ho iniziato a fare volontariato. Per quanto riguarda la sfera accademica… ho preso una laurea in Biotecnologie e ho già iniziato la magistrale in Biotecnologie Mediche. A parte la mia inclinazione verso l’area scientifica, sono sempre stata attratta dalle discipline artistiche e umanistiche; per questo mi piace molto leggere, andare nei musei e partecipare a seminari incentrati sulla filosofia o sulla sociologia. Sogno di avere una conoscenza a 360°, anche se va oltre le mie possibilità.

  Traduttrice (Inglese e Spagnolo)

 

Traduttrice (Inglese e Spagnolo)


  Traduttrice (Francese)

 

Traduttrice (Francese)

Martina Lorenzoni

Sono nata a Giugno del 1994 a Montepulciano, un piccolo paese vicino Siena, ma continuo a vivere a Torrita di Siena. Sto per laurearmi in Mediazione Culturale all'Università per Stranieri di Siena e mi piacerebbe lavorare in una casa editrice o come insegnante di Italiano per bambini immigrati, per aiutarli ad integrarsi bene nel nostro paese. L'anno scorso ho lavorato alla stazione radio della mia università, perché la musica è una delle mie più grandi passioni: mi piace andare ai concerti, cantare, più forte che posso, anche se non sono una cantante molto brava. Sono un'amante dei libri, infatti, ho sempre qualcosa da leggere con me, ovunque io vada. Adoro l'arte in tutte le sue forme e mi sento veramente felice, tutte le volte che ne scopro dei dettagli nella semplicità delle mie azioni giornaliere o nel mondo che mi circonda.

La giraffa ha il cuore
lontano dai pensieri,
si è innamorata ieri
e ancora non lo sa.
— Stefano Benni

Michael Rivola

Sono nato in una piccola cittadina vicino a Bologna, nell’aprile del 1991. Dopo essermi laureato a Padova in Scienze della mediazione linguistica per la sicurezza e difesa sociale, sto concludendo il mio percorso di studi a Roma in Lingue moderne per la Comunicazione Internazionale. Nel frattempo, lavoro saltuariamente come traduttore e interprete in inglese e francese. La passione per le lingue è nata grazie ai numerosi viaggi ed esperienze all’estero che mi hanno permesso di venire a contatto con differenti culture e modi di pensare. Un’altra inseparabile compagna di viaggi è la musica, che ormai mi segue sin dalla più tenera età, spaziando dal rock classico al metal. Suono sia la chitarra elettrica che quella acustica, anche se attualmente non ho un gruppo. Il binomio musica e letteratura mi ha sempre appassionato e penso sia un connubio perfetto. Gli ultimi libri che ho letto sono stati Dracula di Bram Stoker, Lo Strano caso del Dottor Jekyll e del Signor Hyde di R.L. Stevenson, Il signore delle mosche di William Golding e La fine del mondo e il paese delle meraviglie di Haruki Murakami. 

Hey tu! Non dirmi che non c’è più alcuna speranza,
Insieme resistiamo, divisi cadiamo.
— Pink Floyd
  Traduttore ( Francese)

 

Traduttore ( Francese)


  Traduttrice (Tedesco)

 

Traduttrice (Tedesco)

Adele Samarelli

Sono nata a Messina, ma non mi sono mai sentita veramente legata a questa città. Quando mi sono diplomata (al Liceo “Francesco Maurolico”) ho deciso di trasferirmi a Bologna per studiare  Scienze Politiche Internazionali, nella più antica università del mondo, anche se il mio sogno era studiare Letteratura o Filosofia. Da quando ero una bambina le mie più grandi passioni sono la scrittura e tutte le forme d’arte in generale (letteratura, fotografia, pittura, musica). Ho cominciato a studiare lingue straniere perché ho sempre pensato che potrebbero aiutarmi a trovare un lavoro soddisfacente, quindi dodici anni fà mi sono avvicinata al Tedesco. Il risultato? Vivo e studio a Berlino grazie al progetto Erasmus, ma intendo trasferirmi definitivamente qui e continuare il mio Master of Arts, nella più affascinante città d’Europa (a mio parere). Ovviamente, é la prima volta che lavoro come traduttrice, e il Tedesco non é la mia “Muttersprache”, quindi accetto sempre consigli.

- Ich kann, weil ich will, was ics muss - Io posso perché devo ciò che voglio
— Immanuel Kant

Francesco Saccà

Sono nato a Messina nel 1991, nella notte di un venerdì di Marzo. Dopo aver vissuto i primi tre anni della mia vita nella provincia di Napoli, città natale di mia madre, sono tornato a Messina per iniziare gli studi e sono rimasto fino al conseguimento del diploma di liceo. La passione per la comunicazione, cresciuta in me nonostante un indole prevalentemente introversa, mi ha portato alla decisione di iscrivermi alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Pisa, dove ho studiato inglese, spagnolo e tedesco. Dopo essermi trasferito nel settembre del 2014 a Monaco di Baviera per iniziare un periodo Erasmus lungo 10 mesi, ho deciso di continuare i miei studi qui, nella città dell'Oktoberfest. Fra le mura di uno degli studentati più famosi della città, continuo a coltivare le mie passioni per la scrittura e per il teatro, entrambe nate durante l'esperienza pisana, dedicando il mio tempo libero a scrivere racconti e a tenere un corso di improvvisazione teatrale. Fuori da queste stesse mura, mi godo l'atmosfera di un paese perfettamente funzionante e pieno di opportunità che, nonostante questo, non porta via la nostalgia della mia terra natale. Quando mi manca sentire il suono della lingua più bella al mondo, accendo il mio giradischi e ascolto Fabrizio de Andrè. Se mi viene chiesto quale sia la mia citazione preferita non posso che pensare ai testi delle sue canzoni, come simbolo del fatto che la più insignificante delle parole può acquistare grande valore se si è consapevoli della sua forza. Sceglierne una sarebbe impossibile.

  Traduttore (Tedesco)

 

Traduttore (Tedesco)


  Traduttrice (Inglese)

 

Traduttrice (Inglese)

Ketty Tirrito

Nata e cresciuta a Messina, in Sicilia, ho da sempre subito il fascino delle lingue e delle culture straniere. Da adolescente, trascorrevo moltissimo tempo ad ascoltare musica estera e a tradurne i testi per assimilare grammatica e lessico. Ho studiato ‘Tecniche della Mediazione Linguistica’ all’Università di Messina specializzandomi in traduzione e interpretariato (inglese e spagnolo). Dopo l’esperienza Erasmus all’University of Warwick (Gran Bretagna) nel 2010, ho deciso di trasferirmi in Inghilterra per proseguire gli studi, conseguendo la specialistica in ‘TESOL and Translation Studies’ presso la Aston University, a Birmingham, dove vivo ormai permanentemente dal 2012 e dove lavoro come Localisation Manager presso l’agenzia creativa di una casa automobilistica. Viaggiare è la mia più grande passione e mi considero molto sensibile alla diversità culturale. Da qualche anno mi cimento nello studio del francese e del tedesco e amo circondarmi di amici provenienti da diverse parti del mondo. Tra qualche anno spero di riuscire a realizzare uno dei miei sogni, staccare la spina e partire per una breve avventura in qualche piccola isola sperduta nell’Oceano Pacifico. Adoro leggere e fare sport mi rilassa e mi carica positivamente. Sono fermamente convinta che il mare, il vino rosso, le risate a crepapelle e gli abbracci siano in assoluto le cose più belle della vita!


Federico Leone

Sono nato a Messina nel 1992. Ho una laurea triennale in interpretariato e traduzione e sto studiando per conseguire la laurea magistrale in traduzione specializzata. Ho quasi sempre vissuto a Messina, una città che purtroppo non fornisce opportunità di crescita ad un ragazzo con una laurea triennale in lingue; perciò per poter proseguire gli studi mi sono visto costretto ad abbandonare la mia bellissima terra e trasferirmi a Roma. Studio inglese e spagnolo e, nel 2013, grazie al programma Erasmus, ho avuto l'occasione di vivere in Spagna, a Coruña. In Galizia mi sono innamorato del popolo spagnolo, della loro mentalità e del loro modo di vivere. Amo la letteratura e spero che un giorno io possa lavorare come traduttore letterario in modo tale da poter unire la traduzione ai libri e dare vita al lavoro perfetto. Non ho molto tempo libero ma quando ne ho occasione mi diverto a disegnare oppure faccio una passeggiata in giro per Roma, tanto qui c'è sempre qualcosa di stupefacente che non avevi mai visto.

  Traduttore (Spagnolo)

 

Traduttore (Spagnolo)


Traduttrice (Francese)

Traduttrice (Francese)

Martina Sbaraglia

Sono nata a Roma nel Giugno 1993. Quando ero bambina sognavo di diventare una scrittrice e perciò scrivevo da sola delle storie. Come qualsiasi altra persona che ha questo sogno, amo ardentemente leggere. Apprezzo molto la letteratura giapponese moderna e amo I classici di tutto il mondo. Penso che “Guerra e Pace” sia il Romanzo, e ho una passione per Majakovskij. Inoltre, imparare le lingue è stata sempre una mia ossessione, perciò ho deciso di studiare francese e russo all'Università di Roma Tre, dove ho preso la laurea triennale e sto seguendo I corsi di magistrale. Negli ultimi due anni ho avuto l'opportunità di studiare a Mosca e San Pietroburgo, due esperienze che non dimenticherò mai. Dopo aver fatto per molti anni teatro, sono entrata a far parte dellatroupe italo-française de l’Université Roma Tre dove con alcuni colleghi recitiamo in Francese ( Eugène Labiche, Jean Anouilh, Molière e Feydeau). Collaboro con una Onlus umanitaria per l'Africa francofona e ho lavorato per un po' nel turismo.

Io vorrei vivere e morire a Parigi se non esistesse una terra che ha nome Mosca.
— Vladimir V. Majakovskij
 

Varie


Arianna Adamo

Sono nata ad ottobre del 1992 a Messina, nella stessa città mi sono diplomata al liceo classico e poi laureata in biotecnologie. Da un anno mi sono trasferita in Emilia Romagna per specializzarmi in biotecnologie farmaceutiche per la prevenzione e la terapia. Sin da quando ero piccola, oltre le scienze, le mie grandi passioni sono sempre state la lettura e la scrittura. Quando ero bambina ho vinto diversi concorsi di poesia, indirizzata dai miei professori che un po' mi odiavano e un po' mi amavano per la mia indole distratta e poco studiosa, al liceo ho cominciato a vergognarmi e a scrivere solo per me stessa. Avvicinarmi a questo progetto mi ha aiutato ad acquistare più tecnica e più coraggio nell'esprimere i miei pensieri. Mi piacciono così tante cose che non saprei da dove iniziare, così come ne odio tantissime!

La fortuna favorisce le menti preparate!
— Louis Pasteur
  Segreteria · Mail Managment · Scrittrice

 

Segreteria · Mail Managment · Scrittrice


  Web Manager · Fotografo · Videomaker

 

Web Manager · Fotografo · Videomaker

Se segui il mondo odierno, volterai le spalle alla Via; se non vuoi voltare le spalle alla Via, non seguire il mondo
— Takuan Sôhô

Gabriele Plutino

Sono nato a Messina, in Sicilia. Mi sono laureato presso l'Università di Messina, con una laurea in Scienze della Comunicazione. Ho studiato per nove mesi a Siviglia (Spagna) grazie al programma Erasmus. I miei genitori mi hanno insegnato l’italiano, la mia terra il siciliano, i Monty Python l’inglese e l’Erasmus lo spagnolo. Al momento studio presso la Virginian Commonwealth University a Richmond (Virginia, USA) in quanto studente del programma ATLANTIS, un Master biennale in Cinema e Lingue che si svolge fra Cordoba, Messina e Richmond. Ho viaggiato molto fin da quando ero molto giovane grazie alla passione dei miei genitori: il camper. Probabilmente, anche a causa di ciò, ho sempre avuto un amore per la fotografia. L'altra metà del mio cuore è dedicataal cinema, campo in cui vorrei trovare un lavoro un giorno. Adoro Walder, Hichcock e Wes Anderson al pari di Leone, Tornatore e Fulci. Amo essere circondato dalla natura, tanto quanto rilassarmi con un libro; se unite le due cose insieme, è ancora meglio. In caso vogliate giocare Rugby o fare una maratona dei film del Signore degli Anelli, non esitate a chiamarmi.


Emiliano Martino

Sono nato e cresciuto a Messina, città che ho dovuto lasciare. Al momento studio architettura a Ferrara. Mi sto occupando della creazione di un fumetto. Mi cimento in progetti grafici, ad ogni livello, assieme a mio fratello sotto il nome di Mene Gravidica. Faccio parte del collettivo musicale Dequanti side, all’interno del quale mi occupo di progetti video e grafici. Ho lavorato in questo campo anche affiancandomi al gruppo musicale Livello 0, per cui ho curato un video e parecchi progetti grafici (Copertine, Immagini, Loghi). Mi piace guardare documentari, ridere con gli amici e rilassarmi, usare photoshop e fare lunghe passeggiate alla scoperta delle bellezze che le città nascondono ai meno curiosi. Gli ultimi libri che ho letto sono Cent’anni di solitudine di G.G.Marquez, La vita meravigliosa di S.J.Gould, La storia dell’arte di E.H.Gombrich e La mostra delle atrocità di J.G.Ballard. Sono iconografo di Sundays Storytelling, o almeno cosi amo definirmi, forse perché le mie foto sono molto particolari. Idee loquaci vestite di letame.

  Grafico · Illustratore · Fotografo

 

Grafico · Illustratore · Fotografo